La Reale Mutua Torino ’81 Iren vince per 12-9 contro il Brescia Waterpolo e si conferma al secondo posto

La Reale Mutua Torino ’81 Iren vince contro il Waterpolo Brescia per 12-9 e si porta a +11 sul terzo posto, dopo una partita maschia, regnata dall’equilibrio, decisa nell’ultimo quarto grazie allo strappo gialloblù insieme ai suoi cinquecento tifosi.

LA PARTITA:

Inizia il match e i ragazzi di coach Simone Aversa si portano subito in vantaggio grazie alla rete di Ettore Novara. Gli ospiti rispondono subito con il rigore realizzato da Balzarini, ma sono ancora i padroni di casa a fare il 2-1 con la prima superiorità numerica di Colombo. La partita si dimostra equilibrata già dalle prime battute e Balzarini trova il pareggio. Gli attacchi delle due compagini sono in forma, Costa realizza il gol in superiorità numerica e i torinesi mettono la freccia, ma un Brescia rabbioso fa il 3-3 con la superiorità numerica realizzata da Casanova. A diciotto secondi dalla sirena ci pensa il croato Vinko Lisica a fare il +1, si chiede così il primo quarto sul punteggio di 4-3. Si ritorna in vasca e il Brescia pareggia i conti con Tortelli, ma continua il batti e ribatti e Cigolini non sbaglia la superiorità numerica che dà il vantaggio. Dopo tre minuti, però, Tononi batte Aldi e sigla il 5-5, ma ancora Cigolini, doppietta personale, realizza il 6-5 e i gialloblù vanno al riposo lungo in vantaggio.

Al cambio vasca Ettore Novara porta le due squadre sul 7-5, ma la reazione lombarda non si fa attendere, prima Lodi e poi Sordillo fanno il 7-7. Si gioca sempre con un altissimo agonismo, i ragazzi di Simone Aversa riescono a reagire e trovano l’ottava rete con l’uomo in più realizzato da Ermondi, ma a quattro secondi al termine del terzo quarto il Brescia trova ancora una volta il pareggio sempre con Sordillo. Si arriva all’ultimo quarto che si apre con il primo vantaggio bresciano dopo tre tempi. I gialloblù non si scompongono, Ettore Novara trova il pareggio e dopo un minuto realizza il 10-9 per i padroni di casa e fa esplodere la piscina Monumentale. I festeggiamenti, però, non finiscono e Lisica a cinquanta secondi al termine del match trova il gol della domenica, con una formidabile palomba e a tempo scaduto arriva il definitivo +3 firmato ancora una volta da Ettore Novara. La Reale Mutua Torino ’81 Iren vince 12-9 una partita maschia che fa accendere il clima play-off.

LE ANALISI:

Le parole di coach Simone Aversa al termine del match: “La partita si è rivelata come l’avevamo immaginata, con il Brescia, che occupa con merito la terza posizione, venuta a Torino per giocarsi la partita e strappare dei punti. É stato un match tirato fino al quarto tempo. Dopo l’intervallo abbiamo sprecato un vantaggio di due gol e ci siamo fatti addirittura superare per poi chiudere in crescendo. L’ultimo quarto l’abbiamo retto bene e siamo riusciti ad essere più concreti dei nostri avversari che sul finale sono calati fisicamente. Complimenti al Brescia per l’organizzazione in acqua, noi, rispetto alle ultime uscite, siamo stati un po’ troppo contratti, però i ragazzi mi sono piaciuti perché non si sono scomposti quando eravamo in svantaggio. Faccio i complimenti a tutti, anche ai ragazzi che non disputano tutte le partite, che ci permettono di tenere alto il livello degli allenamenti. Oggi la cornice di pubblico è stata fantastica, erano presenti oltre cinquecento tifosi che sono venuti alla piscina Monumentale a tifare gialloblù e a passare un bel pomeriggio di sport. Infine, cercheremo di finire bene la prossima settimana a Como prima della pausa di Pasqua”.

IL TABELLINO:

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – BRESCIA WATERPOLO 12-9 (4-3; 2-2; 2-3; 4-1)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Lisica 2, Gandini, Spano, Maffè, Cigolini 2, Costa 1, Ermondi 1, Noale, G. Novara, E. Novara 5, Colombo 1, Santosuosso. All. Aversa.

BRESCIA WATERPOLO: Massenza Milani, Copeta, Stocco, Tononi 1, Lodi 1, Balzarini 2, Tortelli 1, Di Murro, Zanetti, Casanova 1, Rivetti 1, Sordillo 2, Cammarota. All. Oliva.

ARBITRI: Nicolosi – Rogondino

NOTE: Uscito per limite di falli Cammarota (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Reale Mutua Torino 81 Iren 6/13 e Brescia Waterpolo 4/11 + un rigore.

Altre storie
Confermato il Consiglio direttivo per i prossimi quattro anni