La Reale Mutua Torino ’81 Iren vince e convince, 13-5 contro la Rari Nantes Sori

La Reale Mutua Torino ’81 Iren batte la Rari Nantes Sori per 13-5 grazie ad un ottimo gioco di squadra e una difesa sontuosa. Il match non è mai stato in discussione, messo già sui binari giusti dal primo quarto. Gialloblù che allungano sulle inseguitrici e si confermano la seconda forza del girone Nord.

LA PARTITA:

Inizia il match e i ragazzi di coach Simone Aversa si portano subito in vantaggio grazie alla palomba di Noale, gialloblù che continuano a creare gioco e, a metà del primo tempo, trovano il 2-0 del centroboa Ettore Novara. La difesa dei padroni di casa funziona, Gandini con la superiorità numerica fa il 3-0 e Lisica, sempre con l’uomo in più, sigla la quarta rete di vantaggio. A diciannove secondi alla fine del primo quarto il Sori riesce a superare Aldi grazie al gol di Villa e si chiude il tempo sul 4-1. Si ritorna in vasca e alla prima azione Colombo realizza il 5-1, ma gli ospiti non ci stanno e, dopo un time-out, accorciano le distanze con G. Cocchiere. I torinesi, però, non mollano la presa: a metà del secondo tempo Colombo trova il 6-2 e la sua seconda rete personale, successivamente G. Novara porta i padroni di casa sul +5. A trenta secondi all’ intervallo lungo, Cigolini realizza l’8-2, ma allo scadere del tempo G. Cocchiere accorcia le distanze e sigla l’8-3.

Il terzo quarto si apre come il secondo: subito Colombo a segno (3 gol) che trova il 9-3. I gialloblù continuano la loro ottima prova e anche il +7 con il gol del croato Lisica. La Rari Nantes Sori prova a reagire e accorcia le distanze con la superiorità numerica realizzata da Mugnaini, ma è sempre Jacopo Colombo, top scorer con quattro reti, a fare l’11-4 a tre minuti alla fine del tempo, che scorrono velocemente con le due squadre che non riescono a bucare le difese avversarie. Inizia l’ultimo tempo e Gandini in superiorità numerica trova il massimo vantaggio e il momentaneo +8. I ragazzi di Ferreccio realizzano il 12-5 con l’uomo in più di Mugnaini ed infine, a quaranta secondi alla fine del match, Costa fa il 13-5 finale con un’ottima conclusione. La Reale Mutua Torino ’81 Iren vince per 13-5 contro la Rari Nantes Sori e conferma il secondo posto in classifica.

LE ANALISI:

Simone Aversa, allenatore dei gialloblù, al termine del match: “Stasera siamo contenti, devo fare i complimenti ai ragazzi perché hanno affrontato la partita come la avevamo preparata. È stato un risultato netto che ci proietta su partite sicuramente impegnative, ma oggi si è capita la chiave per concludere al meglio questa prima parte di stagione: la professionalità, in senso lato, e il gioco di squadra. Difensivamente parlando abbiamo subito soltanto cinque reti contro una squadra che occupa una posizione di classifica di tutto rispetto e che si giocherà fino alla fine l’accesso ai play-off. In attacco siamo riusciti ad esprimere un bel gioco trovando spesso la via della rete grazie alla partecipazione di tutti i ragazzi. Il risultato non è mai stato in discussione e siamo riusciti a vincere tutti i parziali. Adesso, però, dobbiamo già pensare alla prossima partita contro la Rari Nantes Arenzano che sarà impegnativa”.

IL TABELLINO:

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – RARI NANTES SORI 13-5 (4-1; 4-2; 3-1; 2-1)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Lisica 2, Gandini 2, Spano, Maffè, Cigolini 1, Costa 1, Ermondi, Noale 1, G. Novara 1, E. Novara 1, Colombo 4, Santosuosso. All. Aversa.

RARI NANTES SORI: Benvenuto, Congiu, Giordano, Mugnaini 2, Villa 1, Percoco, Navone, Penco, G. Cocchiere 2, E. Cocchiere, Benvenuto, Bisso, Olcese. All. Ferreccio.

ARBITRI: Carmignani – Doro

NOTE: Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Torino ’81 4/10; RN Sori 3/10. Spettatori 100 circa.

Altre storie
La Reale Mutua Torino ’81 Iren vince e convince contro il President Bologna: alla Monumentale è 11-5 per i gialloblù