La Reale Mutua Torino ’81 Iren perde per 10-9 contro il Como Nuoto Recoaro all’ultimo respiro

La Reale Mutua Torino ’81 Iren cade per 10-9 contro il Como Nuoto Recoaro grazie ad una bellissima rete di Marchetti che porta la terza sconfitta stagionale per i gialloblù che rimangono comunque al secondo posto in classifica e in piena corsa play-off.

LA PARTITA:

Inizia la partita e dopo tre minuti di equilibrio è la squadra di casa a sbloccare il risultato con la rete di Marchetti, ma Gandini ristabilisce la parità in superiorità numerica. I torinesi iniziano ad ingranare e Marco Costa trova l’1-2 con una conclusione vincente sottoporta sempre con l’uomo in più, però i ragazzi di Zimonijc riescono ad acciuffare il pareggio a pochi secondi al termine del primo tempo con la doppietta personale di Marchetti. Si chiude così la prima frazione di gioco con le squadre sul punteggio di 2-2. Si ritorna in vasca e la Reale Mutua Torino ’81 Iren mette il muso davanti con il gol in superiorità numerica di Ettore Novara, che non ci sta e realizza il 2-4 grazie ad un buon tocco dal palo. I comaschi reagiscono e Fusi segna il 3-4 grazie ad un’ottima palomba e riescono a trovare il pareggio immediato con il capitano Pellegatta. I ragazzi di Simone Aversa vanno in svantaggio per la prima volta nel match grazie alla superiorità numerica realizzata da Fusi, 5-4 per i padroni di casa, ma Colombo dopo aver sbagliato un tiro di rigore, si fa perdonare a due minuti dall’intervallo lungo e sigla il 5-5. Il match si gioca sul punto a punto, i gialloblù riescono a rialzare la testa e si portano avanti nel punteggio con il capitano Andrea Maffè, 5-6 a metà partita.

Al cambio vasca continua l’equilibrio tra le due quadre e nessuna riesce a scardinare la difesa avversaria, ma ci pensa il mancino Colombo a siglare il +2. I padroni di casa reagiscono e Bianchi da centroboa accorcia le distanze firmando il 6-7 e, dopo il time-out di Zimonijc, Marchetti trova la tripletta e il pareggio. I torinesi riescono a portarsi sul +1 con Gandini e a chiudere il terzo tempo in vantaggio, 7-8. Dopo due minuti di gioco intensi, il punteggio rimane ancora invariato con i gialloblù che non riescono a dare l’affondo decisivo e il Como Nuoto Recoaro agguanta il pareggio con il poker di Marchetti. I padroni di casa attaccano e trovano il 9-8 con Sala e i ragazzi di coach Aversa sono a costretti a inseguire a tre minuti al termine del match. Gli ospiti non riescono a trovare la rete, a due secondi alla fine del match Jacopo Colombo riesce a trovare il pareggio, ma Marchetti sul gong trova il super gol che regala la vittoria ai padroni di casa per 10-9. Si conclude così la diciottesima giornata di campionato con la Reale Mutua Torino ’81 Iren che cade a Busto Arsizio per 10-9 contro il Como Nuoto Recoaro.

LE ANALISI:

Simone Aversa commenta il match: “Abbiamo meritato la sconfitta, avevo questo presentimento perché il lavoro in settimana non è stato soddisfacente. Complimenti al Como per aver giocato un’ottima partita con cuore e umiltà. Hanno espresso una buona qualità e sono riusciti a metterci in difficoltà. Noi, quest’oggi, siamo stati mosci e non siamo riusciti a fare il nostro gioco. Questa sconfitta ci deve servire come bagno di umiltà per questi ultimi due mesi di stagione. Adesso abbiamo la possibilità di ricaricare le batterie grazie alla pausa pasquale e dobbiamo lavorare per i prossimi impegni”.

IL TABELLINO:

COMO NUOTO RECOARO – REALE MUTUA TORINO ’81 IREN 10-9 (2-2; 3-4; 2-2; 3-1)

COMO NUOTO RECOARO: Viola, Bini, Bet, Birigozzi, Szabo, Sala 1, Beretta, Marchetti 5, Bianchi 1, Pellegatta 1, Ghioldi, Fusi 2, Filippelli, Pasetti. All. Zimonijc.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Lisica, Gandini 2, Leone, Maffè 1, Cigolini, Costa 1, Ermondi, Noale, G. Novara, E. Novara 2, Colombo 3, Santosuosso. All. Aversa.

ARBITRI: Schiavo – Mazzoccoli

NOTE: Usciti per limite di falli Bini (C) nel terzo tempo, Bet (C), Bianchi (C) e Fusi (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Como Nuoto 4/7; Torino 81 Iren 6/20. Nel secondo tempo Viola (C) para un rigore a Colombo (T).

Altre storie
Semifinali play-off: la Torino ’81 attesa alla Scandone contro la Canottieri Napoli