La Reale Mutua Torino ’81 Iren perde contro il Brescia Waterpolo per 8-6

Sconfitta per la Reale Mutua Torino ’81 Iren che nel big match contro il Brescia Waterpolo perde per 8-6 con i ragazzi di coach Oliva che si prendono con forza il terzo posto in classifica. I gialloblù partono bene, ma i padroni di casa crescono nel corso nel match e mettono il risultato in cassaforte all’inizio del quarto tempo.

LA PARTITA:

Inizia il match e dopo tre minuti d’equilibrio la Reale Mutua Torino ’81 Iren va in vantaggio alla prima superiorità numerica realizzata da Ettore Novara. I ragazzi di Simone Aversa sono molto attenti in difesa e neutralizzato gli attacchi bresciani che non riescono a segnare nel primo quarto di gioco. Si rientra in acqua, il Brescia inizia a fare la partita e pareggia i conti con Tononi in superiorità numerica. I padroni di casa continuano ad attaccare e fanno il 3-1 con Casanova con l’uomo in più e Rivetti. I gialloblù reagiscono con la rete in superiorità numerica di capitan Maffè e Gabriele Ermondi fa il 3-3 a un minuto alla fine del secondo quarto.

Al cambio vasca il Brescia mette il muso davanti con la rete di Di Murro e trova il +2 con il rigore trasformato da Tononi. La Torino ’81 vuole rimanere in partita e Lisica trova il 5-4 dal perimetro, ma i padroni di casa fanno il 6-4 con la rete di Giri. Allungano i ragazzi di Oliva che con il gol di Zanetti si portano sul 7-4. Inizia l’ultimo tempo di gioco e dopo tre minuti il Brescia vola sul +4 con la tripletta personale di Tononi, ma i gialloblù non mollano e dimezzano lo svantaggio con le reti di Colombo e Gattarossa. I torinesi non riescono più a superare il muro bresciano e il match finisce 8-6 in favore dei bresciani.

LE ANALISI:

Simone Aversa al temine del match: “Abbiamo perso l’occasione di portare a casa dei punti preziosi. All’inizio abbiamo gestito bene il gioco, concedendo proprio poco. Dal secondo tempo abbiamo iniziato a non concretizzare le superiorità numeriche e a concedere gol troppo facili, e da quel momento abbiamo perso il controllo del gioco. Nell’ultimo tempo, sotto di quattro reti, abbiamo avuto una reazione d’orgoglio, ma il loro portiere ha fatto tre parate di alto livello, impedendoci di riagganciarli. Complimenti al Brescia per la vittoria, noi dovremo lavorare ancora più forte e ricompattarci velocemente!”.

IL TABELLINO:

BRESCIA WATERPOLO – REALE MUTUA TORINO ’81 IREN 8-6 (0-1; 3-2; 4-1; 1-2)

BRESCIA WATERPOLO: Baggi Necchi, Giri 1, Zanetti 1, Tononi 3, Lodi, Calesini, Copeta, Gennari, Di Murro 1, Casanova 1, Rivetti 1, Pini, Berizzi, Foresti. All. Oliva.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Lisica 1, Noale, Abate, Maffè 1, Cigolini, Costa, Ermondi 1, Gattarossa 1, G. Novara, E. Novara 1, Colombo 1, Santosuosso, Cassia. All. Aversa.

ARBITRI: Giacchini – Iacovelli

LE NOTE: Usciti per limiti di falli Maffè (T) nel terzo tempo, Zanetti (B), Calesini (B) e Rivetti (B) nel quarto tempo. Espulsi Ettore Novara (T) e Di Murro (B) nel quarto tempo per gioco violento. Superiorità numeriche: Brescia 2/3 e Torino ’81 2/12.

Altre storie
Importante vittoria per la Reale Mutua Torino ’81 Iren sul Como Nuoto, continua la corsa playoff