La Reale Mutua Torino ’81 Iren perde gara 2 per 9-17: in finale va la Roma Vis Nova

La Reale Mutua Torino ’81 Iren cade in casa per 9-17 contro la Roma Vis Nova e saluta le semifinali playoff. Il sogno promozione si infrange in gara 2. La squadra capitolina vince entrambe le gare della serie e passa in finale.

Nel corso della prima metà di gara la Reale Mutua Torino ’81 Iren ha tenuto botta al ritmo importante messo in vasca dalla Roma Vis Nova. La formazione della capitale ha sempre condotto la gara con la testa avanti, ma i gialloblù nonostante un po’ di tensione iniziale, sono riusciti a non farsi sfuggire il risultato mettendo in acqua una prova convincente. Un paio di episodi sfavorevoli e l’ottima costanza dimostrata dagli ospiti hanno però indirizzato il match. La seconda metà di gara 2 racconta un altro film: col passare dei minuti la Torino ’81 smette di crederci e la Roma ingolosita dall’occasione dilaga. Il quarto parziale è una sagra del gol, i ragazzi di Aversa tirano i remi in barca e permettono ai capitolini di infliggere un parziale pesante. Il risultato è severo e non racconta la totale verità di una gara ben condotta per tre quarti del match. Un plauso in ogni caso va fatto alla stagione dei gialloblù e all’ottima conduzione della serie da parte dei ragazzi di Calcaterra.

LE ANALISI

Le parole di coach Simone Aversa: Dobbiamo fare i complimenti alla Roma Vis Nova che ha passato il turno con merito e nelle due partite ha giocato meglio; stasera loro avevano meno pressione, noi ci siamo invece fatti un po’ fregare dal peso della responsabilità di dover vincere a tutti i costi per andare a gara 3: questo ha tradito alcuni dei nostri ragazzi più giovani che non sono abituati a questo tipo di partite.

Ciò non toglie che i ragazzi abbiano comunque dato tutto, queste partite ci fanno crescere tanto e ci devono dare consapevolezza, il nostro livello è questo: abbiamo giocato la serie per lunghi tratti pari con loro. Stasera abbiamo dovuto rincorrere per tre tempi, è mancato sempre il tiro giusto e la scelta giusta per poter riagguantare il pareggio e rimetterla veramente in carreggiata.

– per poi chiudere con una riflessione – Abbiamo imparato tante cose e siamo cresciuti tutti, compreso il sottoscritto. Abbiamo dovuto convivere con tanta frustrazione quest’anno a causa degli infortuni di molti ragazzi e, nonostante ciò, abbiamo conquistato un posto nei play-off secondo me meritato. Ragioniamo ora per la prossima stagione con molti spunti interessanti e maggiori certezze”.

Commenta Marco Raviolo: “Complimenti alla Roma Vis Nova che ha vinto gara 1 e poi è venuta qui a certificare il passaggio in finale. Bravi davvero! Hanno dimostrato nella serie di essere superiori. Complimenti al nostro pubblico perché è stato grandioso e complimenti ai nostri ragazzi, perché non va dimenticato che è stata una stagione lunga e complicata. Quest’oggi abbiamo giocato senza Jacopo Colombo, peccato… . – Per poi aggiungere – Ho trovato assolutamente scadente l’arbitraggio: non adeguato a gestire una gara del genere, non lucido, non presente… non mi è proprio piaciuto!”.

IL TABELLINO

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – ROMA VIS NOVA 9-17 (1-3; 4-4; 2-4; 2-6)

Reale Mutua Torino ’81 Iren: Aldi, Lisica 1, Noale, Azzi, Maffè, Oggero 1, Costa 1, Ermondi 2, Di Giacomo 1, Novara 2, Ligas, Cigolini 1, Santosuosso. All. Aversa.

Roma Vis Nova: Correggia, Padovano 3, Poli 2, Ferraro 2, Radulovic 1, Navarra, Carchedi, Provenzani 1, Agnolet, Narciso 4, Calcaterra 2, Antonucci 2, Peluso. All. Calcaterra.

Note: Usciti per limite di falli Maffè (T) nel terzo tempo, Poli (R) e Antonucci (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Torino 81 Iren 1/10 +2 rig.; Roma Vis Nova 4/18 +1 rig. Nel secondo tempo Correggia (R) para un rigore a Lisica (T). Espulsi per gioco antisportivo Narciso (R) e Lisica (T) nel quarto tempo. Spettatori 800 circa.

Arbitri: ROBERTI VITTORY GUARRACINO

Altre storie
L’Under 20 si qualifica alla Final Four del campionato nazionale: è un risultato storico!