La Reale Mutua Torino ’81 Iren continua a vincere, 14-11 contro la Waterpolo Milano Metanopoli

La Reale Mutua Torino ’81 Iren vince per 14-11 con grinta e determinazione alla piscina “Monumentale” di Torino contro la Waterpolo Milano Metanopoli. I gialloblù, dopo un primo tempo un po’ contratto, salgono in cattedra e archiviano la prova già nel terzo tempo. Non è bastata la reazione di forza dei milanesi, nell’ultimo quarto, dopo il calo dei torinesi.

LA PARTITA:

Inizia il match e la Reale Mutua Torino ’81 trova subito il vantaggio dopo due minuti di gioco grazie al gol del capitano Maffè con la superiorità numerica. I milanesi reagiscono e riescono ad acciuffare il pareggio con il gol con l’uomo in più di Scollo. I torinesi non riescono ad essere precisi sotto porta e a due minuti e cinquanta alla fine del primo quarto vanno in svantaggio con la rete di Rosanò, che fa andare a riposo le due squadre sul punteggio di 1-2. Inizia il secondo quarto e i gialloblù salgono in cattedra prima con la rete di Ettore Novara, poi con la doppietta di Gandini che porta i ragazzi di Simone Aversa sul +2. La Waterpolo Milano Metanopoli non ci sta e dopo appena trenta secondi di gioco accorcia le distanze con la rete in superiorità numerica di Maricone. I padroni di casa iniziano ad ingranare, Colombo in superiorità numerica riporta il vantaggio di due reti sugli avversari, Scuderi viene espulso per brutalità e Lisica non sbaglia il tiro di rigore del 6-3. Il capitano di Torino Andrea Maffè trova la sua doppietta personale con la superiorità numerica, ma Rosanò a 6 secondi dall’intervallo lungo trova il 7-4.

Al cambio vasca i torinesi continuano ad attaccare con insistenza, Colombo sbaglia un rigore ben parato da Mugelli, ma Lisica di forza trova l’8-4. I gialloblù riescono a portarsi sul 10-4 grazie alle reti di Gandini e del croato Lisica in superiorità numerica. La Waterpolo Milano Metanopoli alza la testa grazie ad una palombella dell’ex Fabio Gattarossa, ma Gandini, autore di quattro reti, a trenta secondi alla fine del terzo quarto fa l’11-5. Si ritorna in vasca e questa volta Ettore Novara non sbaglia dai cinque metri, così come il fratello Giacomo che con un pregevole schizzo firma il 13-5. I gialloblù dopo tre tempi giocati ad alta intensità iniziano a calare e Corradini con la sua doppietta fa il 13-7. I ragazzi di Aversa alzano la testa con la rete di Colombo in superiorità numerica, ma gli ultimi tre minuti del match sono tutti a favore della squadra ospite: le doppiette di Pizzimbone e Scollo portano il punteggio sul 14-11. La Reale Mutua vince per 14-11 contro la Waterpolo Milano Metanopoli grazie ad una buona prestazione di squadra ed un’ottima intensità.

LE ANALISI:

Simone Aversa, allenatore della Reale Mutua Torino ’81 Iren commenta la partita: “Sono contento dell’approccio della squadra alla partita giocata ad alta intensità. Siamo contenti che ci siano state così tante famiglie a fare il tifo per i ragazzi, ci hanno dato un’ottima spinta. Forse all’inizio siamo stati un po’ difettosi nella gestione degli ultimi passaggi e della conclusione, però poi siamo riusciti a venire fuori. Loro sono stati aggressivi fin dall’inizio e ci hanno messo a loro modo in difficoltà con questa fisicità”.                                     

Per poi continuare: “L’atteggiamento della squadra oggi mi è piaciuto, i ragazzi li ho visti coesi e compatti e questo è un buon punto di partenza per continuare, diciamo, il nostro percorso. Poi abbiamo mollato un po’ gli ultimi minuti e il risultato non è così rotondo come poteva venir fuori, però anche questo calo di concentrazione alla fine di una partita chiusa al terzo tempo ci può stare”.

Le parole del vicepresidente gialloblù Marco Raviolo: Buonissima prestazione da parte della squadra, anche se poi nell’ultimo tempo abbiamo mollato. Sono contento della bella cornice di pubblico presente stasera in piscina e voglio ringraziare coach Franco Ciani della Reale Mutua Basket Torino che è venuto a vederci con il suo staff. È stata un’ottima occasione per parlare di sport e per chi non ha visto la telecronaca suggerisco di vederla. Mi ha fatto anche piacere rivedere Fabio Gattarossa, un nostro atleta in prestito alla Waterpolo Milano Metanopoli, che ha avuto la possibilità di giocare a casa sua”.

IL TABELLINO:

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – WATERPOLO MILANO METANOPOLI 14-11 (1-2; 6-2; 4-1; 3-6)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Lisica 3, Gandini 4, Leone, Maffè 2, Cigolini, Costa, Ermondi, Noale, G. Novara 1, E. Novara 2, Colombo 2, Santosuosso. All. Aversa.

WATERPOLO MILANO METANOPOLI: Mugelli, Rosanò 2, Scuderi, Pizzimbone 2, Andaloro, Scozzari, Sarno, Maricone 1, Gattarossa 1, Clemente, Corradini 2, Scollo 3, Barbuzzi. All. Migliaccio.

ARBITRI: Baretta – Buonpensiero

NOTE: Usciti per limite di falli Gattarossa (M) nel terzo tempo. Andaloro (M), G. Novara (T) e Maffè (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Torino ’81 8/11 +2 rigori; WP Milano Metanopoli 4/11. Espulso per brutalità Scuderi (M) nel secondo tempo. Nel terzo tempo Mugelli (M) para un rigore a Colombo (T) e nel quarto tempo Santosuosso (T) para un rigore a Rosanò (M).

Altre storie
La Reale Mutua Torino ’81 Iren attende il Netafim Bogliasco 1951 alla piscina Monumentale!