La Reale Mutua Torino ’81 Iren vince 7-8 in trasferta contro il Brescia Waterpolo

La Reale Mutua Torino ’81 Iren supera di misura l’ostacolo Brescia Waterpolo per 7-8, “vendica” la gara di andata e tiene viva la rincorsa ai playoff. Due gol per Colombo e Costa tra le fila dei gialloblù.

LA PARTITA

Partita all’insegna dell’equilibrio. Gli ospiti gialloblù aprono le contese con Colombo, la formazione di Sussarello ribalta lo svantaggio iniziale con M. Garozzo di Grazia e Sordillo, ma ci pensa Costa per la Reale Mutua Torino ’81 Iren a scrivere il segno x alla fine del primo quarto, 2-2. La seconda porzione di match poco si discosta dalla prima, se non per l’alternanza nei colori delle marcature: due gol per parte, alternati tra Stocco per i padroni di casa del Brescia Waterpolo, Lisica per i gialloblù, ancora Brescia con Cammarota e Cigolini per la formazione di Aversa. Di nuovo 2-2. È 4-4 all’intervallo lungo.

Il terzo-quarto è l’unico a non finire in parità, risulterà quindi decisivo per l’esito finale. Come un film già visto, anche in questa fase di gara le due formazioni alternano le marcature, che però saranno cinque, due di Brescia e tre di Torino. Colombo, Casanova, Di Giacomo, Cammarota e Maffè gli autori dei gol del terzo parziale, che vede la Reale Mutua Torino ’81 Iren mettere il musetto davanti. 6-8 all’ultimo break. Il quarto tempo si esaurisce con le reti di Casanova e Costa, che spostano il parziale, ma non variano la distanza tra le due formazioni. A Brescia finisce 7-8 in favore della Reale Mutua Torino ’81 Iren.

LE ANALISI

“Tre punti importanti su un campo sempre storicamente ostico per noi. Il Brescia sputa sangue e ha fatto la sua partita, noi comunque siamo stati abbastanza imprecisi non particolarmente performanti, ma l’abbiamo portata a casacommenta Simone Aversa, coach dei gialloblù, che poi si lascia andare a una riflessione su quanto accaduto a termine dell’incontro –

Peccato per quello che è successo dopo la fine della partita, c’è stato troppo nervosismo a bordo vasca. I ragazzi che sono stanchi dopo lo sforzo della partita andrebbero tenuti a distanza, fatti rifiatare. I dirigenti del Brescia hanno seguito gli atleti, che sono i ragazzi…. Le sconfitte non piacciono mai a nessuno, ma finita la partita, la contesa deve terminare; invece le squadre sono entrate in contatto e quando c’è così tanto nervosismo poi si rischia che qualcuno si faccia male.

Quando hanno vinto da noi, la nostra dirigenza tenuto i nostri ragazzi il più possibile a distanza; invece, oggi qui a Brescia non è successo. Tutte le volte ci sono da fare polemiche, non va bene così. Ci vuole più cultura sportiva!”.

IL TABELLINO

BRESCIA WATERPOLO – REALE MUTUA TORINO ’81 IREN 7 – 8 (2-2, 2-2, 2-3, 1-1)

BRESCIA WATERPOLO: F. MASSENZA MILANI, M. STOCCO 1, M. ZUGNI, F. MAGLIONE, M. GAROZZO DI GRAZIA 1, G. GAROZZO DI GRAZIA, G. TORTELLI, F. COPETA, P. ZANETTI, N. CASANOVA2, 11 F. LODI, A. SORDILLO1, R. CAMMAROTA 2. All. SUSSARELLO

REALE MUTUA TORINO ’81: M. ALDI, V. LISICA1, J. COLOMBO2, E. AZZI, A. MAFFE’ 1, A. NOALE, M. COSTA2, G. ERMONDI, M. DI GIACOMO 1, G. NOVARA, F. LIGAS, L. CIGOLINI 1, G. COSTANTINI. All. AVERSA.

Note: Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Brescia 2/4, Torino 3/7. Espulso per proteste Lisica (T) nel quarto tempo.

Arbitri: Rovida Luciani

Altre storie
Iniziano i playoff: la Reale Mutua Torino ’81 Iren contro la Roma Vis Nova per gara 1