La Reale Mutua Torino ’81 Iren supera la RN Arenzano per 16-11, mercoledì la seconda semifinale playout a Savona

Prima parte di gara davvero equilibrata: aprono le danze Gattarossa e Azzi, ma l’Arenzano fa subito capire di non essere venuto in gita a Torino e risponde con Piccardo; capitan Maffè rimette la situazione sul +2 ma ancora una volta gli ospiti dimezzano la distanza, in questa occasione con Delvecchio. Colombo su rigore fa quattro per i gialloblù, ma nuovamente i liguri si riportano sotto con un grande gol di Ghillino. Prima frazione di gioco che vede dunque la Reale Mutua Torino ’81 Iren apparentemente in controllo, ma con la Rari Nantes Arenzano abile a sfruttare le occasioni concessegli per non perdere contatto. Il secondo quarto si chiude con lo stesso parziale di 4-3 per i torinesi: Audiberti risponde a Ghillino con un’altra conclusione dall’alto coefficiente balistico, poi lo stesso numero 7 verde segna ancora per la Rari Nantes, portandosi sul -1. Gli ospiti non mollano e annullano il vantaggio torinese con Bruzzone, è 5-5, ma gli ospiti non troveranno mai il vantaggio nel corso della gara. Al pareggio ligure rispondono Colombo e Maffè, autore di una rete figlia di una grande azione e di un passaggio illuminante di Loiacono: 7-5; Costa marca ancora per i padroni di casa, ma Delvecchio riduce le distanze, è 8-6 all’intervallo lungo.

Il terzo parziale vede lo stesso numero di gol dei precedenti, sette, ma ripartiti diversamente: sono cinque le marcature per Torino, due per Arenzano. Suona la carica per l’allungo decisivo Colombo, poi doppio-Costa (che sale a tre gol in giornata); Robello e Ghillino riducono nuovamente le distanze, 11-8. È ancora una volta Colombo, con un uno-due micidiale di mancino, a mettere in sicurezza il terzo parziale: cinque reti per lui, 13-8 all’ultimo intervallo. L’ultimo quarto finisce in pareggio: alla rete di Vuksanovic, rispondono Ricci e Rasore. Loiacono con un bel destro ristabilisce la parità nella frazione; le ultime cartucce sono sparate da Cedro per gli ospiti e da Maffè, autore di una tripletta. Il match termina 16-11.

Coach Simone Aversa al termine del match: “Siamo contenti di aver portato a casa gara 1. All’inizio c’era un po’ di tensione ma abbiamo comunque gestito sempre noi il risultato, nonostante qualche gol subito di troppo. Dovremo rivedere alcuni errori, tatticamente possiamo fare meglio, ma vogliamo chiudere la pratica mercoledì a Savona. L’Arenzano è giovane ma fisicamente preparata… dovremo fare maggior attenzione in alcune situazioni difensive, in attacco faremo il nostro dovere.

Sono felice del rientro stagionale dal primo minuto di Aldi, che ha fatto una buona partita, dopo più di un anno senza una gara ufficiale, intera e da titolare”.

Commenta il vicepresidente Marco Raviolo: “Siamo a metà dell’opera, ma non dobbiamo perdere la concentrazione. Ci andremo a giocare il risultato a Savona mercoledì: sappiamo quale sia il nostro obiettivo e non dobbiamo perderlo di vista. Sarà un’altra battaglia, e dovremo essere pronti!”.

La semifinale di ritorno si giocherà mercoledì 9 giugno alle ore 20:00 a Savona.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – RARI NANTES ARENZANO 16-11 (4-3, 4-3, 5-2, 3-3)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Costantini, Scarapari, Costa 3, Azzi 1, Maffè 3, Colombo 5, Audiberti 1, Vuksanovic 1, Novara, Loiacono 1, Oggero, Gattarossa 1, Aldi. All. Aversa

RARI NANTES ARENZANO: Valle, Cedro 1, Robello 1, Lottero, Bruzzone 1, Olmo, Ghillino 3, Piccardo 1, Ricci 1, Delvecchio 2, Rasore 1, Damonte, Musiello. All. Patchaliev.

Arbitri: Rotondano, Rotunno

Delegato FIN: Fassino

Note: Espulso per proteste nel secondo tempo Damonte M. (Arenzano) e nel terzo tempo Bruzzone M. (Arenzano).

Foto di A. Tadiotto

Altre storie
Ettore Novara è un nuovo giocatore della Reale Mutua Torino ’81 Iren