La Reale Mutua Torino ’81 Iren perde per 15-6 gara 1 contro la Roma Vis Nova: sabato gara 2 alla Monumentale!

La Roma Vis Nova giganteggia allo Stadio del Nuoto di Monterotondo vincendo la gara d’andata delle finali play-off per 15-6 contro una Reale Mutua Torino ’81 Iren molto sottotono. Con una prima parte di gara pazzesca (7-0) i ragazzi di Calcaterra hanno la possibilità questo sabato di chiudere la serie, ma la aspetterà una Torino ’81 diversa con un uomo in vasca in più, la piscina Monumentale.

LA PARTITA:

Inizia la partita è la Roma Vis Nova trova il vantaggio con la rete di Antonucci in superiorità numerica e con il gol di De Robertis che trova il 2-0. La Reale Mutua Torino ’81 Iren che non riesce ad entrare in partita e la Roma Vis Nova realizza la sua terza rete in superiorità numerica con Di Rocco e il 4-0 con la doppietta di De Robertis. I padroni casa non si fermano e trovano il 5-0 a un minuto dalla fine del primo tempo con Poli. Si ritorna in vasca e la partita inizia ad essere equilibrata, ma i gialloblù non riescono a bucare Correggia. Ci riesce, però, la squadra allenata da Calcaterra, che trova il 6-0 in superiorità numerica con Antonucci e il 7-0 con Ciotti. I torinesi trovano la prima rete della serata a un minuto e mezzo all’intervallo con la rete con l’uomo in più di Ermondi, ma è ancora la Roma Vis Nova che è indomabile in superiorità numerica e Ferrante realizza l’8-1. A venti secondi dalla sirena Giacomo Novara fa respirare i suoi con la rete dell’8-2.

Al cambio vasca la musica non cambia, sono sempre i padroni di casa a superare Aldi e realizzano il 9-2 con Narciso, ma il capitano gialloblù Maffè fa il 9-3. Dopo tre minuti di gioco de Robertis trova la sua tripletta personale e il 10-3. Reale Mutua Torino ’81 Iren che non ha le forze di reagire e subisce l’11-3 con Narciso in superiorità numerica, ma Cigolini con una bella conclusione di destro fa rimanere accesa una speranza. I cecchini romani non si fermano e allungano ancora una volta questa volta dai 5 metri con il solito De Robertis. Gialloblù che provano a rialzare la testa con la rete di Costa e Lisica, quasi sulla sirena, che accorciano le distanze sul 12-6. Si rientra in vasca, dopo tre minuti di gioco Ciotti realizza il 13-6 con una bellissima palomba e Poli trova il 14-6 in superiorità numerica. Match in pieno controllo dei romani con i ragazzi di Simone Aversa che non hanno le forze mentali per reagire e subiscono il 15-6 con il rigore siglato da Di Rocco. Si conclude così gara 1 con la vittoria della Roma Vis Nova per 15-6 contro una Reale Mutua Torino ’81 Iren spenta, che ora deve recuperare le forze e provare l’impresa questo sabato alla piscina Monumentale di Torino.

LE ANALISI:

Il vicepresidente gialloblù Marco Raviolo commenta il match: “Complimenti alla Roma Vis Nova, che si è dimostrata una corazzata! Facciamo fatica a giocare in trasferta contro squadre di un certo spessore che ci mettono in difficoltà, infatti, questa sera non abbiamo fatto per niente una buona figura. Spero che per gara due di sabato gli arbitri abbiano lo stesso metro di giudizio, perché quello attuato oggi mi è sembrato difforme. Adesso svoltiamo subito, i playoff danno subito la possibilità di rifarsi. Quindi testa a sabato a gara 2 davanti al nostro pubblico!”.

Continua il tecnico Simone Aversa: “Così come a Napoli, siamo partiti in salita e di nuovo abbiamo subito in pochi minuti troppe reti, compromettendo il risultato. L’atteggiamento dei due tempi finali mi rincuora, la squadra ha continuato a giocare, però è ovvio che questo sabato dovremo avere un’altra faccia e un altro atteggiamento fisico per portare la serie a gara 3”.

IL TABELLINO:

ROMA VIS NOVA – REALE MUTUA TORINO ’81 IREN 15-6 (5-0; 3-2; 4-4; 3-0)

ROMA VIS NOVA: Correggia, Ciotti 2, Poli 2, Ferrante 1, Checchini, Russo 1, De Robertis 4, Provenziani, Agnolet, Narciso 2, Di Rocco 1, Antonucci 2, Peluso. All. Calcaterra.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Lisica 1, Gandini, Abate, Maffè 1, Cigolini 1, Costa 1, Ermondi 1, Noale, G. Novara 1, E. Novara, Colombo, Santosuosso. All. Aversa.

ARBITRI: Bianco – Cavallini

LE NOTE: Usciti per limite di falli: Noale (T) e Checchini (R) nel terzo tempo, Lisica (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 7/15 +2 rig; Torino ’81 4/12. Spettatori 300 circa.

Altre storie
Inizia il girone di ritorno, la Reale Mutua Torino ’81 Iren vuole tornare a vincere a Sori