La Reale Mutua Torino ’81 Iren perde in casa contro il De Akker Team per 4-11

La Reale Mutua Torino ’81 Iren cade in casa alla prima del 2022 contro la capolista De Akker Team. Il primo quarto vede gli ospiti partire meglio. Cocchi su rigore e Boggiano, 0-2. I padroni di casa gialloblù provano ad accorciare ma la traversa alle spalle fi Ghiara sorride ai bolognesi. Reale Mutua Torino ’81 Iren che parte forte nel secondo quarto e con Lisica che batte due colpi ristabilisce la parità. I ritmi si alzano e con essi anche il nervosismo in vasca… il De Akker Team però non smette di attaccare, trova la rete prima con Boggiano, successivamente con un rigore di Manzi e con Guerrato allunga sul 2-5.

Terzo quarto con le calottine di Mistrangelo che vanno sul +5 grazie a due bei gol di Guerrato e Oberman.  Ermondi per i padroni di casa accorcia con un’ottima conclusione, è 3-7. È però il numero 7 ospite Guerrato, che, con il suo terzo gol, ristabilisce il vantaggio precedente. Finisce la terza frazione sul 3-8.

L’ultima porzione di match non cambia lo spartito della contesa, Manzi e Pozzi per la compagine bolognese toccano quota dieci e fanno cifra tonda, per la Reale Mutua Torino ’81 Iren è ancora Lisica ad andare a rete, 4-10. Chiude la contesa Boggiano, che firma il definitivo 4-11 per il De Akker Team.

Coach Ivan Vuksanovic: “Stasera abbiamo trovato una squadra superiore a nostra sotto tutti i punti di vista e gli facciamo i complimenti. Noi possiamo essere contenti con i primi due tempi che abbiamo fatto, e nelle prossime partite dobbiamo mantenere questo atteggiamento. Devo sottolineare che oggi siamo stati senza due giocatori importanti nella nostra rotazione e questa è una delle ragioni perché siamo crollati fisicamente nella seconda parte della partita.
Ora testa alla prossima con il Brescia”.

Commenta il vicepresidente Marco Raviolo: “Bene che siamo tornati a giocare, non ne potevamo più di stare fermi. Complimenti al De Akker Team, i bolognesi si sono dimostrati una compagine assolutamente attrezzata per il salto di categoria. Dal canto nostro, sottolineo come aspetto positivo l’esordio di Andrea Noale. Per il resto, male con l’uomo in più, se non la butti dentro in superiorità diventa difficile rimanere attaccati al risultato. È stata anche l’occasione per far tornare in acqua Giorgio Costantini, ma è pesata l’assenza di Colombo – coinvolto in un incidente stradale ieri sera, per fortuna nulla di grave – e di Lorenzo Cigolini. Mettiamoci alle spalle questo risultato e pensiamo alla prossima partita contro il Brescia Wp, con l’imperativo dei tre punti. Si è visto per entrambe le formazioni, e per gli arbitri, che mancava un po’ il ritmo partita”.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – DE AKKER TEAM 4-11 (0-2, 2-4, 0-1, 1-3)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Lisica 3, Leone, Azzi, Maffè, Oggero, Costa, Ermondi 1, Di Giacomo, Novara, Ligas, Noale, Costantini. All. Vuksanovic

DE AKKER TEAM: Ghiara, Di Murro, Leonardi, Baldinelli, Oberman 1, Boggiano 3, Guerrato 3, Manzi 2, Bagnari, Pozzi 1, Cocchi 1, Deserti, Martelli. All. Mistrangelo

Uscito per limite di falli: Costa (T) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Torino 1/12 + 1 rigore, De Akker 0/7 + 2 rigori.

Arbitri: Colombo, Roberti Vittory

Foto di Maurizio Valletta

Altre storie
La Reale Mutua Torino ’81 Iren perde in casa contro il Brescia Wp per 5-6