La Reale Mutua Torino ’81 Iren frena contro la RN Arenzano: in trasferta finisce 8-8

La Reale Mutua Torino ’81 Iren non trova la prima vittoria in trasferta del 2022. I gialloblù tornano a casa con un solo punto. La Rari Nantes Arenzano si conferma chimera per la formazione torinese.

LA PARTITA

La gara parte forte con le due compagini che non si risparmiano sin da subito. Si iscrive sul tabellino dopo neanche un minuto Colombo, un giro d’orologio e risponde W. Delvecchio. Lo stesso numero 10 di casa segna ancora, ma il contro-sorpasso è firmato da Lisica e Novara. Bragantini scrive il segno x sulla prima frazione di gioco, è 3-3.  Passa ancora in vantaggio la Reale Mutua Torino ’81 Iren, in apertura di secondo-quarto, con Costa; ristabilisce la parità Piccardo per la Rari Nantes Arenzano. L’equilibrio fa da padrone alla Comunale, la prima metà della contesa termina ancora in pareggio, è 4-4.

Il terzo-quarto riparte sulla falsariga dei precedenti due, prova a rompere però l’equilibrio la formazione di Aversa con Lisica: il tentativo è vano, i padroni di casa riagguantano il pari, 5-5 con Ghillino, e ribaltano la situazione con Piccardo; +1 per Patchaliev all’ultimo break. Un preciso mancino su rigore, del solito Colombo, annulla il minimo vantaggio per i padroni di casa. L’alternanza delle marcature prosegue, va in rete Robello, 7-6. È in questo momento che i gialloblù però reagiscono, e con un doppio colpo firmato Costa mettono la testa avanti, +1 per i ragazzi di Simone Aversa. La RN Arenzano non ci sta e con determinazione allo scadere del match segna ancora: con Masio acciuffa in extremis il pari. Alla Comunale di Arenzano termina 8-8.

I COMMENTI

“Credo che i due arbitri siamo incappati in una giornata stortissima, io stesso sono stato espulso per un errore dell’arbitro. Veramente una conduzione pessima: troppo inesperto uno, forse non più all’altezza l’altro. Oggi mi sento un po’ derubato di due punti. – spiega con rammarico Simone Aversa, coach della Reale Mutua Torino ’81 Iren –

Dobbiamo in ogni caso fare un’autocritica molto lucida sui nostri errori offensivi, di gestione della palla e delle conclusioni. Abbiamo giocatori che possono esprimere una pallanuoto migliore di quella vista stasera. Mi sento di fare i complimenti a Davide Santosuosso, era la sua prima partita da titolare, ha giocato quattro tempi e non ha la responsabilità di neanche un gol. Ha effettuato anzi degli interventi importanti e sono contento per lui, che si allena da settembre senza poter mai entrare in acqua al pari di Costantini, oggi assente con Aldi, entrambi per malattia (non Covid). Santo ha fatto la sua partita, quindi non abbiamo nulla da rimproverargli. Sottolineo l’esordio in A2 del portiere Luca Liistro, un altro ragazzo studente fuori sede di Siracusa.

Aggiungo che Vinko Lisica ha giocato febbricitante, stando in acqua quasi quattro tempi e comunque ha fatto una partita di sacrificio: non poteva essere al cento per cento. Torniamo a casa un po’ rammaricati per la gestione di questa partita”.

IL TABELLINO

RARI NANTES ARENZANO – REALE MUTUA TORINO ‘81 IREN 8-8 (3-3, 1-1, 2-1, 2-3)

RARI NANTES ARENZANO: Valenza, Masio 1, Robello 1, Lottero, Bruzzone, Recagno, Ghillino 1, Piccardo 2, Olmo, W. Delvecchio 2, Rasore, Bragantini 1, F. Delvecchio. All. Patchaliev

REALE MUTUA TORINO ‘81 IREN: Liistro, Lisica 2, Colombo 2, Azzi, Maffe’, Noale, Costa 3, Ermondi, Di Giacomo, Novara 1, Scarpari, Cigolini, Santosuosso. All. Aversa

Arbitri: Vildacci – Rotondano

Note: Uscito per limite di falli: Novara (T), Piccardo (A), Maffè (T) nel quarto tempo. Espulso nel terzo tempo il tecnico Patchaliev (Arenzano) e nel quarto tempo il tecnico Aversa (T). Espulso nel quarto tempo Colombo (T) per proteste.

Altre storie
La Reale Mutua Torino ’81 Iren cade in casa contro la RN Camogli per 8-15