La Reale Mutua Torino ’81 Iren risponde presente e batte il Telemedico Sportiva Sturla per 16-9 grazie a una prova convincente

La Reale Mutua Torino ’81 Iren risponde presente e batte il Telemedico Sportiva Sturla per 16-9 grazie a una prova convincente.

Primo tempo equilibrato, che la Reale Mutua Torino ’81 Iren riesce a fare suo. Apre le danze Lisica per i gialloblù, ma Navone risponde subito da fuori per il Telemedico Sportiva Sturla trafiggendo Aldi. Si iscrive nel tabellino Colombo col solito mancino, Azzi allunga per la Reale Mutua Torino ’81 Iren, ma è ancora un gran gol del Telemedico Sportiva Sturla, stavolta una palombella di Villa, ad accorciare il risultato. 3-2 alla prima pausa.  Il secondo quarto si apre con un gol pazzesco di Costa che supera Rossi con una beduina da cineteca, 4-2. Sempre per la Torino ’81 è Ermondi ad allungare sul +3, grazie alla prima rete in A2, ma lo Sturla alza i ritmi e con Pellerano si riporta a contatto, 5-3. La formazione di casa allunga nuovamente con una bella conclusione di Cigolini, ma ancora il n°10 Pellerano batte Aldi. 6-4 all’intervallo lungo.

Terzo quarto dai ritmi forsennati. Lisica per i gialloblù, poi triplo Navone fa 7-7, grazie anche a un rigore per i liguri. È il momento del break gialloblù, doppio Colombo, poi Cigolini con uno-due di ottima qualità e ancora Ligas sul primo palo, portano sul 12-7 i padroni di casa, poi Sturla accorcia ancora con Borelli, 12-8. Nel corso dell’ultima frazione di gioco la Reale Mutua Torino ’81 Iren dilaga, Colombo due volte, intervallato dall’ultima rete ospite di Bisso, Lisica e Azzi mettono il punto esclamativo sul match, è 16-9.

Commenta coach Simone Aversa“Stasera siamo contenti, abbiamo giocato quasi quattro tempi con la spina attaccata. All’inizio abbiamo fatto qualche regalo in difesa, ma poi la differenza qua in casa è venuta fuori. Le nostre individualità hanno inciso sulla partita, i veterani hanno fatto una partita da veterani, mi riferisco ad Azzi, Colombo, Novara e Oggero. Senza dimenticare che ci mancava Maffè, fondamentale nell’economia della nostra squadra. Però devo dire che anche i giovani hanno dato il loro contributo, con presenza e concentrazione. Devo segnalare il primo gol in A2 di Ermondi, che è un 2005, sono soddisfatto anche di Leone, all’esordio in A2 e di Cigolini e Ligasche stanno prendendo confidenza con la categoriaCosta al centro ha fatto tanto lavoro sporco, ma ha provocato delle preziose espulsioni. Sono i cinque under 20 che avevamo in vasca.

L’impressione è che la squadra avesse voglia di un buon risultato, abbiamo fatto un bel break nel terzo tempo, e poi abbiamo dilagato. Il risultato è netto e rotondo, ma abbiamo commesso alcune leggerezze permettendo agli avversari di tenere contatto col parziale. Devo dire che nel complesso questo è un risultato che ci dà energia per la settimana, ma ci sono ancora tante cose da fare e molti aspetti da migliorare. Dobbiamo mantenere la concentrazione dimostrata oggi, perché quando cala l’attenzione, gli errori li paghiamo sempre cari e non possiamo permettercelo”.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – TELEMEDICO SPORTIVA STURLA 16-9 (3-2, 3-1, 6-3, 4-1)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Lisica 3, Colombo 5, Azzi 2, Leone, Oggero, Costa 1, Ermondi 1, Di Giacomo, Novara, Ligas 1, Cigolini 3, Costantini. All. Aversa.

TELEMEDICO SPORTIVA STURLA: Rossi, Priolo 1, Navone 3, Giusti, Villa 1, Bisso 1, Bini, Bonati, Pellerano 2, Peroncini, Borelli 1, Gilardo. All. Gambacorta.

Arbitri: Alessandroni, Lo Dico

Note: Usciti per limite di falli Novara (T) e Villa (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Reale Mutua Torino 5/10 e Sportiva Sturla 3/10 + 1 rigore. Sportiva Sturla con 12 giocatori a referto. Spettatori 300 circa.

Foto Maurizio Valletta

Altre storie
La Reale Mutua Torino ’81 Iren cerca il riscatto e tre punti in casa contro il Brescia Wp